Call Us +41 78 953.38.58
Stay connected:

Il piede Cavo

Piede Cavo_1

Piede morfologicamente cavo

Una delle alterazioni che può interessare i piedi è il cavismo (Piedi Cavi), che presenta un arco plantare mediale più evidente della norma. Questo implica l’appoggio e lo scarico di tutto il peso del corpo nella parte anteriore o posteriore e spesso i piedi presentano callosità diffuse e un appoggio instabile e limitato.

I piedi cavi possono considerarsi l’opposto di un altra alterazione : i piedi piatti.

 

I soggetti con i piedi cavi sono molto controllati o emotivamente instabili, il loro procedere si articola tra il da farsi e già fatto, manca il loro presente.”

 

Il progressivo irrigidimento dell’articolazione tarso-metatarsica può far si che un piede morfologicamente cavo diventi patologicamente cavo. Lo slittamento verso l’alto della cresta distale del secondo cuneiforme provoca la difficoltà nel calzare scarpe accollate.

Piede apparentemente cavo

La definizione di piede apparentemente cavo si riferisce a una lassità legamentosa del piede di un soggetto sdraiato che si presenta notevolmente cavo o addirittura equino. Riportando il piede a novanta gradi rispetto all’asse tibiale si riscontrerà un piede privo di tono, molle e lasso.

Pertanto in una diagnosi morfologica si riscontrano due aspetti differenti del paziente a seconda che sia sdraiato o che stia in piedi. Da sdraiato appare una persona che non ha i piedi per terra, con una tendenza ad esasperare le emozioni legate ai suoi ideali e alle sue fantasie; una volta alzato, il paziente torna talmente con i piedi per terra da sembrare flaccido.

La posizione del piede a novanta gradi ci permetterà di valutare la resistenza del tendine d’Achille che per sua natura si oppone alla manovra.

Per una rapida valutazione si effettuerà un test di verifica con un movimento attivo e uno passivo. Il movimento attivo prevede che il paziente sollevi il piede volontariamente e lo farà senza nessuna difficoltà. Per quanto riguarda il movimento passivo al paziente verrà richiesto di lasciarsi portare il piede in flessione e ci si accorgerà di quanta resistenza opporrà involontariamente.